Tofano & Bonaventura

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

Quella di Sergio Tofano (Sto) è una figura tra le più poliedriche e complesse del panorama artistico della prima metà del 900, essendosi mosso con disinvolta maestria tra palcoscenici, teatri di posa e sale di registrazione, scrittura, illustrazione e fumetti. Il suo nome, però, è soprattutto sinonimo di Signor Bonaventura. Questa piccola pubblicazione è nata in occasione della mostra Tofano & Bonaventura allestita nella galleria della nostra associazione il 23 dicembre 2014, con la supervisione di Antonella Ottai e il contributo di Gilberto Tofano.


Antonella Ottai su Sto

“Sergio Tofano è stato per prima cosa uno che raccontava storie alla mia infanzia con pochi tratti ben assestati sul “Corriere dei piccoli”: avventure-b(u)one scandite nel giro di poche vignette, nel bacio di qualche rima, premiate da un milione tondo e sonoro come gli zeri che lo scrivevano. Tutto questo era Sto. In seguito in Sto ho conosciuto Sergio Tofano, un grande attore del teatro e del cinema italiano, un autore di fiabe astruse come storie, e ho visto i suoi segni di interprete animarsi nello spazio della scena, nei luoghi dello schermo. (…)” |CONTINUA A LEGGERE NELLO SFOGLIABILE IN ALTO ()



Gilberto Tofano su Sto

“Ogni volta che Bonaventura annuncia la sua riapparizione una domanda si ripresenta regolarmente: Bonaventura sarà “attualizzato”? E la risposta è regolarmente la stessa: Bonaventura è sempre stato attuale, lungo tutti i decenni che ha attraversato senza scomporsi. Ma naturalmente il suo sguardo sull’attualità che lo circondava è sempre stato, come quello del suo autore, sornione, distaccato, molto ironico e inconfondibilmente antiretorico.
Fin da una delle primissime tavole del Corriere dei Piccoli, ancor prima degli anni ’20, Bonaventura è stato protagonista di “una Film” e da lì in poi ha avuto regolarmente a che fare con aereoplani, corse automobilistiche, marchingegni elettrici e via via fino alle aereonavi e agli extraterrestri. Cogliendo anche al volo durante il percorso mode passeggere come il
“pallon bebé” e la “motoruota”.
Fra i suoi mille mestieri si contano anche il palombaro, il fotografo, il motorista, il commerciante, il benzinaio, l’aeronauta, il giocatore in borsa e così via. E non si è rifiutato nemmeno di incontrare, con tocco leggero, la guerra, le macerie e la vita da sinistrato.
Ed è così che Bonaventura ha potuto diventare, senza alcuna contraddizione col suo passato, un testimonial della Campagna Euro di un grande quotidiano economico, ricevendo alla fine delle sue fortutate sventure un Milione tutto in Euro, con un taglio creato appositamente per lui.Ma non correte subito alla conclusione :
“Allora Bonaventura è attuale!”
Si e no. Né attuale né retrò. Come ha detto Antonio Faeti
“Bonaventura è un ossimoro vivente”. Imprendibile e atemporale, Bonaventura si diverte a mescolare le carte, produce strani giochi di prospettiva, fa convivere Re da operetta e aerei, Cenerentola e automobili, abituando così i suoi lettori bambini o adulti a navigare liberamente nel tempo e a sentire il presente e il passato come un bene unico da conservare intero.
Dietro tutto questo, si sa, c’è la modernità da tutti i critici sempre attribuita al suo autore Sto, teatrante e artista multiforme, uomo di cultura raffinato, grande maestro di stile, eleganza e buon gusto – che è sempre stato, fino all’ultimo, signore della tradizione e attentissimo osservatore della sua epoca.
Bonaventura ha dunque ben incorporato nella sua cartella genetica il principio stesso della modernità, che, come si sa, ha un orizzonte un po’ più vasto della attualità. Ed è un orizzonte che ai bambini non dà mai le vertigini, anzi, ci si trovano benissimo.”
(Gilberto Tofano)


TeatrOttai: Tofano&Bonaventura (opuscolo)

Titolo: Tofano & Bonaventura
Autore: Antonella Ottai, Gilberto Tofano

Descrizione: Opuscolo stampato in occasione della mostra del ciclo TeatrOttai dal titolo “Tofano e Bonaventura” allestita nella galleria dell’Associazione Flavio Beninati. Opuscolo e mostra curati da Manfredi Beninati.

Editore: Eccegrammi
Numero pagine:
16
Dimensioni:
Formato A6 (approx cm10x15)

Anno: 2014
Tiratura:
200 copie


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *